“Protection of Civilians: Key international debates and the role of the EU”

Photo: UNHCR

Ai lavori hanno partecipato numerosi esponenti di Nonviolent Peaceforce (tra cui Mel Duncan, fondatore di NP) i quali hanno approfondito la discussione sui differenti metodi e le emergenti strategie di peacekeeping non-armato, aprendo ad un confronto con le operazioni UN.
Durante il dibattito sulla protezione dei civili si è evidenziato come il termine stesso di “civili” è problematico quando ci si trova a doverlo definire, soprattutto in situazione di  “guerra ibrida”.
Christine Schweizer del BSV tedesco, che ha seguito i lavori in rappresentanza dell’European Network for Civil Peace Interventions (EN.CPI), ha prodotto un breve report dell’incontro. Il suo resoconto – che rendiamo qui disponibile – si chiude con un commento sul fatto che nonostante il tema del dibattito era il ruolo e gli strumenti dell’EU nelle operazioni di protezione dei civili, anche in riferimento al supporto dato all’Unione Africana, tale tema non è stato quasi per nulla toccato dai rappresentanti dell’EEAS.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*