Progetto “Women Challenging World (WCW): donne che sfidano la guerra, tra Italia e Medio Oriente” (maggio – novembre 2021)

Il Progetto “Women Challenging World (WCW): donne che sfidano la guerra, tra Italia e Medio Oriente” è promosso e realizzato dalla ONG Un Ponte Per …, in collaborazione con i seguenti partner: in Italia, il Centro Studi Difesa Civile; in Libano, Women’s International League for Peace and Freedom (sezione Libano); Permanent Peace Movement, Fighters for Peace; in Iraq, Youth Bridge Development Organization, DAK Organization for Ezidi Women Development.

L’iniziativa è finanziata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e sostiene l’attuazione del Quarto Piano d’Azione Nazionale dell’Italia su “Donne, Pace e Sicurezza” (2021-2024), con riferimento specifico agli Obiettivi n.1, n.3, n.4.

Il Progetto intende contribuire a rafforzare il ruolo attivo di Donne e Giovani nei processi di pace e in tutti i processi decisionali, accrescendo le sinergie con la società civile per promuovere la parità di genere in Italia e Medio Oriente, coerentemente con la Risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite n. 1325 (2000) e supportando l’attuazione del nuovo PAN dell’Italia. Questo obiettivo generale verrà perseguito tramite due obiettivi specifici: 1.Empowerment e formazione – rafforzare il ruolo di Donne e Giovani nei processi di pace ed in tutti i processi decisionali, aumentando il loro coinvolgimento nella società civile nell’attuazione dell’Agenda DPS e del PAN in Italia, Iraq e Libano, anche avviando un programma di formazione che possa strutturarsi in un percorso triennale; 2.Advocacy e sensibilizzazione – rafforzare l’informazione e la mobilitazione a tutti i livelli sulla Risoluzione n. 1325 (2000), promuovendo una comunicazione strategica e sinergie tra le OSC coinvolte e giovani uomini e donne della società civile attivi nei processi di pace, in linea con i rispettivi PAN “Donne, Pace e Sicurezza”.

In particolare, il CSDC contribuisce al Progetto con le seguenti attività:

  • partecipazione alla Costruzione di una Peacebuilding Academy promossa da OSC locali, contribuendo alla pianificazione e alla realizzazione delle attività previste dal Progetto a tal fine;
  • partecipazione alla promozione di Attività di informazione/sensibilizzazione sui temi della Risoluzione n. 1325 (2000) tra associazioni e movimenti giovanili di Italia, Libano e Iraq;
  • partecipazione allo Scambio di esperienze tra attiviste e sostenitrici dell’Agenda DPS e giovani ragazzi/e interessati/e o già coinvolti/e nell’Agenda “Giovani, Pace e Sicurezza” in Italia, Libano e Iraq;
  • partecipazione alla Realizzazione di due eventi conclusivi sulla Risoluzione n. 1325 (2000) in Iraq e Libano.

La referente CSDC per il Progetto è la Direttrice, Luisa del Turco.

Il Progetto si è regolarmente concluso a novembre 2021.

Share