Aggiornamento 2015: ampia partecipazione e adesione alla Campagna

Il 2015 è cominciato con un decisivo impegno da parte dei diversi comitati territoriali della Campagna “Un’altra difesa è possibile”, che si sono organizzati per raccogliere le 50.000 firme necessarie alla  presentazione  alla  Camera  dei  Deputati  del  progetto  di  Legge  di  Iniziativa  Popolare:  Istituzione  e  modalità  di  finanziamento del Dipartimento della Difesa civile, non armata e nonviolenta”

La Campagna è stata presentata a Bergamo, Bolzano, Bari e Firenze e sono state tante le iniziative pubbliche per la raccolta firme nei Comuni di Cremona, Ferrara, Vicenza, Pisa, La Spezia, Fano e Ivrea.

Nuove importanti adesioni sono giunte da Enti Locali e Capoluoghi di Provincia, come Cuneo e Reggio Emilia e tra le firme già raccolte a sostegno della proposta di Legge di Iniziativa Popolare ci sono quelle dei Sindaci di Genova, Milano, Napoli, Reggio Emilia, Livorno e Piacenza (in foto).

Il 3 febbraio, le sei reti promotrici della Campagna “Un’altra difesa è possibile” hanno inviato una lettera di augurio al nuovo Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per ricordare l’avvio della Campagna e il percorso intrapreso, volto a promuovere l’istituzione presso la Presidenza del Consiglio del Dipartimento della Difesa civile, non armata e nonviolenta.

Il 5 febbraio, il Comune di Roma ha approvato una mozione per l’adesione e il sostegno alla Campagna e si attende la firma da parte del Sindaco Ignazio Marino.
La partecipazione e il confronto con gli enti locali è uno degli obiettivi della Campagna, in quanto il rafforzamento delle relazioni a livello locale rappresenta un elemento essenziale per un nuovo modello di difesa.
La raccolta firme, che si concluderà il 24 maggio, è già partita anche a Genova, Trento, Perugia, Bergamo, Cuneo, Livorno.


Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*