Lettera aperta dell’NGO Working Group on Women, Peace and Security: raccomandazioni per il dibattito annuale su Donne, Pace e Sicurezza

Il 22 ottobre 2019, in vista del dibattito annuale del Consiglio di Sicurezza su Donne, Pace e Sicurezza (WPS), l’NGO Working Group on Women, Peace and Security, ha pubblicato la consueta lettera aperta, a cui quest’anno hanno aderito 438 organizzazioni della società civile – tra cui il CSDC – appartenenti a 94 paesi membri,.

La lettera contiene l’esortazione a non considerare l’anniversario dell’agenda WPS come un momento di celebrazione ma come un invito all’azione: a quasi 20 anni dall’adozione della risoluzione, il coinvolgimento delle donne nelle sedi dei processi decisionali resta ancora molto limitato.

La lettera invita gli Stati membri e il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite a dare la priorità a 5 questioni chiave:

  1. Intraprendere azioni decisive per prevenire i conflitti, evitare le crisi e porre fine alla guerra.

  2. L’uguaglianza di genere e i diritti umani di tutte le donne e le ragazze sono fondamentali per la pace e la sicurezza internazionali.

  3. Il diritto delle donne a una partecipazione piena, equa e significativa a tutti gli aspetti della pace e della sicurezza, compresi tutti i processi formali e informali, deve essere protetto e non negoziabile.

  4. Difendere la legittimità del lavoro di tutti i difensori dei diritti umani e il loro ruolo nel promuovere la pace e la sicurezza e condannare tutti gli attacchi contro di loro.

  5. Un’azione significativa a favore delle donne, della pace e della sicurezza richiede il riconoscimento della natura complessa, indivisibile e integrata di tutti i punti della WPS agenda e l’impegno per la loro piena attuazione.

Per maggiori informazioni potete trovare il testo integrale della lettera nel seguente link: https://www.womenpeacesecurity.org/resource/open-letter-unsc-wps-anniversary-october-2019/