Convegno nazionale sulla sicurezza internazionale e la difesa: verso un nuovo Libro Bianco

Il 5 e il 6 giugno si è tenuto a Roma, presso il Centro Alti Studi per la Difesa, il Convegno nazionale sulla sicurezza internazionale e la difesa, nell’ambito delle attività per l’elaborazione del nuovo Libro Bianco sulla Difesa.

Si è trattato di un importante momento di dibattito e confronto, voluto dal Ministero della Difesa, per definire gli orizzonti strategici dell’Italia, gli obiettivi da perseguire a difesa degli interessi vitali o primari e le minacce, i rischi e le sfide che il paese deve affrontare.

Il lavoro svolto da un gruppo di esperti, costituito da rappresentanti istituzionali, del mondo accademico e degli istituti di ricerca, tra cui Giovanni Scotto del CSDC, ha permesso di mettere in evidenza i “grandi interrogativi” che sottendono alla sicurezza e difesa nazionale ed al futuro delle Forze armate.
Il contributo di Giovanni Scotto del CSDC, professore presso l’Università di Firenze si incentra su un concetto di sicurezza multidimensionale (militare, politico-sociale, economica, ambientale, umana) motivo per il quale è necessario ripensare la gestione dello strumento militare all’interno di un quadro più ampio di intervento che includa anche la diplomazia di “secondo livello”, la cooperazione allo sviluppo e le forme di difesa non armata e nonviolenta.

Il Convegno ha portato all’elaborazione delle Linee Guida della pianificazione strategica nazionale, in vista della successiva redazione del Libro Bianco sulla sicurezza internazionale e la difesa, che sarà realizzato entro la fine dell’anno. Il futuro Libro Bianco traccerà la strategia evolutiva dello Strumento militare nei prossimi quindici anni, tenendo conto delle lezioni apprese dalla partecipazione alle missioni internazionali, dall’Afghanistan alla Libia, dell’appartenenza a organizzazioni internazionali, come l’UE la NATO, e delle profonde trasformazioni del contesto internazionale.

Il precedente Libro Bianco risale al 2002, quando il Governo definì la situazione delle Forze armate e, più in generale, dell’intero settore della Difesa, in funzione del quadro geo-politico delineatosi dopo l’11 settembre.

Il secondo incontro funzionale alla redazione del Libro Bianco della Difesa si è terrà a Roma il 13 ottobre presso il Centro Alti Studi per la Difesa. Giorgio Giannini e Luisa Del Turco, rispettivamente presidente e direttore del CSDC, assieme ad altri rappresentanti delle organizzazioni della società civile sono stati invitati a portare il loro contributo.
Documenti di approfondimento: