Infrastrutture per la Pace

Una cultura di pace, per essere realizzata e sostenuta, ha bisogno di strutture solide e durature: le Infrastrutture per la Pace (I4P), in questo senso, intendono creare spazi e strumenti che possano supportare l’impegno dei tanti peacebuilders nel mondo. Esse sono definite dall’UNDP come “reti interdipendenti di sistemi, risorse, valori e capacità guidate dai governi, dalla società civile e dalle comunità allo scopo di promuovere il dialogo, prevenire conflitti e permettere mediazioni pacifiche in situazioni di violenza”.
Il concetto di  infrastrutture per la pace è però molto vasto. Il paper di Laura Aldrighetti (CSDC), nato dalla sua esperienza come organizzatrice del Summit Gamip “Nesting Peace 2013”, evidenzia come le I4P si presentano con percorsi, forme, caratteristiche e attività specifiche a seconda del territorio in cui vengono istituite e della situazione che incontrano.
Si tratta infatti di un concetto nuovo e aperto a nuove possibilità, ma che per gli stessi motivi ha davanti a sé molte sfide: affinché le I4P possano svilupparsi in modo efficiente e sostenibile, sarà necessaria la collaborazione tra le diverse strutture esistenti e il coinvolgimento di tutti gli attori presenti in una società. Solo così la cultura di pace potrà trovare terreno fertile in cui essere coltivata e diffusa.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*